Utilizzo dei Cookie

Il nostro sito utilizza cookie tecnici necessari a rendere semplice l'uso dei nostri servizi ai nostri visitatori. Vengono inoltre utilizzati link e componenti di terze parti che potrebbero a loro volta generare cookie dei quali non possiamo essere responsabili. Premere su 'OK' oppure continuare la navigazione nel nostro sito comporterà la prestazione del consenso all'uso dei Cookie. Per saperne di piu'

Approvo
  • immagine 435

    Comune di Cigognola
    Uffici Comunali in Piazza Castello

    Orari di apertura:

    Lunedì-Mercoledì-Venerdì dalle ore 8:00 alle ore 11:00
    Giovedì-Sabato dalle ore 10:00 alle ore 13:30
    Martedì chiusura al pubblico

    Per appuntamenti telefonare ai numeri: 0385/284152 - 0385/284227

  • immagine 435L’UFFICIO TECNICO RICEVE LA CITTADINANZA

    SABATO DALLE ORE 10:00 ALLE ORE 13:30

    LUNEDI' MATTINA solo previo appuntamento
    VENERDI' MATTINA solo previo appuntamento

    TELEFONO 0385/781282 - 0385/781295

… come il prezzemolo. Quando la letteratura va bene con tutto! - 27/05/2018

L’Ecomuseo della Vite e del Vino dell’Oltrepò Pavese Orientale

e

l’associazione culturale L’Officina delle buone idee

 

nell’ambito della rassegna Guarda un libro

presentano

 

… come il prezzemolo. Quando la letteratura va bene con tutto!

manifesto.jpg

Lettura dei testi di

Giulia Besa, Massimo Cassani, Franco Faggiani

Francesco Muzzopappa, Fabiana Polese

 

A cura di

Enzo Arìa, Elisa Califano, Pietro Colombi, Emanuela Farina, Zelinda Gasparini

 

domenica 27 maggio 2018, ore 17,00

PoloCivicoCulturaledi Valle Cima

Piazza d’Europa Unita 1, Cigognola

Quando letteratura, cibo e vino si incontrano, generalmente ne nasce una liaison felice e duratura.

È quel che tenteremo di dimostrare anche domenica, 27 maggio 2018 al PoloCivicoCulturale di Cigognola – Valle Cima – Piazza d’Europa Unita (inizio ore 17,00) con l’iniziativa … come il prezzemolo. Quando la letteratura va bene con tutto organizzata dall’associazione culturale L’Officina delle buone idee e dall’Ecomuseo della vite e del vino dell’Oltrepò Pavese orientale.

Gli amici Enzo Arìa, Elisa Califano, Pietro Colombi, Zelinda Gasparini e Emanuela Farina, le cui voci abbiamo già imparato a riconoscere per averle più volte udite recitare all’interno del PoloCivicoCulturale, si misureranno ora con brani di affermati Autori contemporanei: Giulia Besa, Massimo Cassani, Franco Faggiani, Francesco Muzzopappa e Fabiana Polese, in cui si raccontano vicende legate al cibo ed al vino.

Ma non ci limiteremo a questo: al fine di sollecitare più di uno dei cinque (o sei) sensi, appena prima della lettura, durante o appena dopo saranno serviti i cibi ed i vini oggetto dei racconti.

Bocconcini di rosetta con mortadella, torta di riso con zucchine, pappa al pomodoro, arancine di riso venere: cucinati da Roberta Sisara, sono i cibi che saranno serviti.

Saranno accompagnati da vino spumante de La Tenuta Comaschi e da Pinot nero vinificato in nero di Azienda Agricola Monterucco, entrambe storiche e prestigiose aziende viti-vinicole di Cigognola.

(Per gli astemi vi sarà la possibilità di accompagnare i cibi con i pregiati tè di Edoné-L’ora del tè di Marina Pasotti - Casteggio)

E, per finire, gelato alla crema della gelateria Bar Grande di Broni!

Si prega di comunicare la propria adesione entro il 20 maggio p. v. inviando un mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

AVVISO PER LETTURA FILES CON ESTENSIONE .p7m

SI AVVISA CHE PER LEGGERE I FILE FIRMATI DIGITALMENTE ( estensione .p7m) E’ NECESSARIO AVER INSTALLATO IL SOFTWARE DIKE O ALTRI SIMILARI SCARICABILI GRATUITAMENTE ON LINE.

DOTE SCUOLA A.S. 2018/2019

AVVISO

Si comunica che Regione Lombardia ha aperto il Bando Dote Scuola per l'A.S. 2018/2019. Le domande possono essere presentate dalle ore 12.00 del 16 aprile 2018 alle ore 12.00 del 18 giugno 2018.

La domanda è compilabile on-line all’indirizzo https://www.siage.regione.lombardia.it dove si trova anche una guida completa alla compilazione e le indicazioni relative all’assistenza (numero verde 800 131 151). 

comepresentareladomanda_def.pdf

nota informativa spid.pdf

La relativa procedura prevede le seguenti fasi:

a) autenticazione al sistema utilizzando: 

 SPID – Sistema Pubblico di Identità Digitale: è un codice personale che consente di accedere da qualsiasi dispositivo e di essere riconosciuto da tutti i portali della Pubblica Amministrazione. Per richiedere ed ottenere il codice SPID hai bisogno di: - un indirizzo mail - il numero del cellulare che usi normalmente - un documento d’identità valido (carta identità – passaporto – patente – permesso di soggiorno) - CNS/CRS con il codice fiscale (durante la registrazione può essere necessario fotografarli e allegarli al modulo che compilerai) Cosa fare per ottenere il codice SPID: - registrati sul sito di uno degli otto Identity provider: ARUBA – INFOCERT – NAMIRAL – POSTE ITALIANE – REGISTER.IT – SIELTE – TIM –INTESA - completa la procedura attraverso la modalità indicata indicata dall’Identity provider da te prescelto: o via webcam o di persona o tramite Carta Identità elettronica, CNS/CRS attiva o firma digitale I tempi di rilascio dell’Identità SPID dipendono dai singoli Identity provider. Il codice SPID non ha scadenza e può essere richiesto più volte

 CNS – Carta Nazionale dei Servizi/CRS – Carta Regionale dei Servizi (PC + lettore smartcard + PIN)

b) compilazione della domanda:

- l’autenticazione consente di accedere al sistema e compilare la domanda, seguendo le istruzioni contenute nella guida. Conclusa la fase di compilazione si confermano i dati inseriti procedendo all’invio della domanda che risulta così già firmata e protocollata.

Certificazione ISEE:

La certificazione ISEE deve essere esibita su richiesta della Regione. Il soggetto affidatario (persona giuridica oppure famiglia presso cui è collocato il minore con provvedimento dell’autorità giudiziaria) non è tenuto a presentare la dichiarazione ISEE: lo stato di minore affidato, residente in Lombardia, comporta l’assegnazione di un contributo d’importo corrispondente a quanto previsto per la fascia di reddito più bassa. La domanda di contributo deve essere presentata dalle famiglie affidatarie in modo disgiunto rispetto a quella di eventuali figli.

URP