Seguici su

Esplora contenuti correlati

 

Lettera alla Cittadinanza - EMERGENZA COVID-19 DISPOSIZIONI E COMUNICAZIONI

Cari Concittadini,

visti i Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri dei giorni 8 e 9 marzo 2020, voglio richiamare la Vs. attenzione sulla necessità di attenersi scrupolosamente alle indicazioni fornite dalle Autorità competenti in merito ai comportamenti da adottare per contenere la diffusione del contagio.

Che cosa devono fare i Cittadini?

·       restare nelle proprie abitazioni

·       evitare gli spostamenti in entrata e in uscita dal territorio comunale, salvo per indifferibili esigenze lavorative, motivi di salute o per effettuare gli acquisti di beni alimentari o farmaci (le spese devono essere effettuate da un solo membro per nucleo familiare)

·       ai soggetti con febbre superiore a 37,5 gradi è fortemente raccomandato di rimanere a casa e limitare al massimo i contatti sociali e di contattare il proprio medico curante

       AMBULATORI MEDICI               Piazza Castello   0385/284159         Valle Cima         0385/85585             Vicomune          0385/51388

 

 

·       solo per le emergenze, i numeri a cui far riferimento sono:

Numero di pubblica utilità                                            1500

Numero unico di emergenza                                         112 o 118 soltanto se strettamente necessario  

Numero verde istituito da Regione Lombardia                800 89 45 45

·       divieto assoluto di uscire dalla propria abitazione per chi è sottoposto alla quarantena o è risultato positivo al virus.

 

 Se si è impossibilitati ad uscire di casa per reperire i beni alimentari o i farmaci necessari perchè non si hanno familiari che possono effettuare tali acquisti, si possono contattare i seguenti numeri:

- per effettuare la spesa: 335/7746731          gruppo comunale di protezione civile

- per reperire i farmaci:  0385/52833            farmacia comunale

 

La collaborazione di tutti è fondamentale per poter superare la dura prova che siamo chiamati ad affrontare.

Tutto andrà bene, restiamo a casa, un caro saluto

 

                                                                                                        Il Sindaco

                                                                                                    Gianluca Orioli

 
torna all'inizio del contenuto